Pagine

martedì 30 settembre 2014

TUMORE: LA PRIMA CURA E' SCOPRIRLO PRESTO - venerdì 3 ottobre in ospedale

--> ULSS 14 INFORMA “Tumore: la prima cura è scoprirlo presto” Al via la 4° Giornata della Salute a Chioggia, la popolazione è invitata venerdì 3 ottobre in Ospedale Ripartono le Giornate della Salute organizzate dall’Ulss 14 di Chioggia, per sensibilizzare la popolazione alla prevenzione. Dopo le Giornate dedicate alle vaccinazioni, all’alimentazione e al caldo, è la volta di parlare di prevenzione oncologica, dando spazio agli screening per la diagnosi precoce del tumore della mammella, del collo dell’utero e del colon retto. L’evento, intitolato “Tumore: la prima cura è scoprirlo presto”, è previsto per venerdì 3 ottobre nella sala del Poliambulatorio dell’Ospedale di Chioggia a partire dalle ore 17.00. I relatori saranno gli esperti dell’Ulss14 (Massimo Boscolo Nata, direttore del Dipartimento di Prevenzione; Maria Luisa Polo, responsabile degli Screening; Carlo Gatti, primario di Oncologia) insieme ai rappresentanti delle associazioni di volontariato (Andos, Lilt, Chioggia contro il melanoma, Gruppo Speranza di Cavarzere). Ulss e associazioni insieme per lanciare un messaggio importante: partecipare agli screening significa diagnosticare tempestivamente un tumore e quindi salvarsi la vita. Anche se negli ultimi anni si è registrata una adesione maggiore agli screening oncologici, non si è ancora raggiunto l’obiettivo regionale di partecipazione (mammella 80%, cervicocarcinoma 60%, colon retto 65%). Nel dettaglio, per quanto riguarda l’adesione agli screening oncologici organizzati nel 2014 a Chioggia, si evidenzia per lo screening mammografico una partecipazione pari al 71% (si tratta di donne invitate tra il mese di maggio e giugno; a queste bisognerà poi aggiungere la restante parte che sarà invitata dal 13 ottobre al 20 novembre). Per quanto riguarda lo screening citologico l’adesione è stata buona, perché ha superato il 55%, risultato vicino allo standard. Riguardo, infine, allo screening del colon retto, sono stati spediti i primi inviti. Nel precedente round nel 2012 si è registrata una adesione purtroppo bassa, pari al 40%. E nonostante ciò si sono diagnosticate ben 17 neoplasie maligne. L’attività di screening richiede un impegno continuo sia di risorse umane che finanziarie, perché non bisogna dimenticare che lo screening è un’attività multidisciplinare, è un lavoro di squadra che vede coinvolte tante figure professionali: i Medici del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, i Medici del Laboratorio Analisi, i Radiologi, i Chirurghi, gli Anatomo-Patologi, gli Oncologi, i Farmacisti, i Medici di Medicina Generale. Non vanno dimenticate, ovviamente, le Associazioni di Volontariato che prestano la loro attività in questo territorio e che, quotidianamente, promuovono la partecipazione agli screening e, più in generale, la prevenzione oncologica. Si ricorda che gli screening sono gratuiti e non necessitano di alcuna prescrizione da parte del medico di famiglia. L’Ulss 14 li promuove tutti e tre, ormai da dieci anni. · Lo screening mammografico è rivolto alla popolazione femminile dai 50 ai 74 anni: le donne, ogni due anni, ricevono a casa una lettera nella quale è indicato l’appuntamento per eseguire la mammografia. Se la mammografia è negativa la donna riceve la comunicazione tramite lettera; se la mammografia non è negativa la donna viene contattata dal medico responsabile degli screening che propone degli approfondimenti. Sia la mammografia che gli ulteriori accertamenti sono gratuiti. · Lo screening per la diagnosi precoce del carcinoma del collo dell’utero è rivolto alla popolazione femminile compresa nella fascia di età 25-64 anni : le donne, ogni tre anni, ricevono a casa una lettera nella quale è indicato l’appuntamento per eseguire il pap test. Se il pap test è negativo, la donna riceve la comunicazione per posta; se si rendono necessari degli approfondimenti l’interessata viene contattata dal personale dell’U.O. di Ginecologia. Sia il pap test che gli approfondimenti sono a carico dell’Ulss. · Lo screening per la diagnosi precoce del tumore del colon retto è rivolto ai soggetti, maschi e femmine, dai 50 ai 69 anni: i soggetti, ogni due anni, ricevono a casa una lettera di invito con la quale possono presentarsi ad una delle farmacie del territorio comunale e ritirare gratuitamente il contenitore per la raccolta delle feci. Il campione di feci viene poi consegnato dall’utente al Laboratorio Analisi dell’Ospedale Civile di Chioggia. Se l’esame è negativo il soggetto riceve la comunicazione per posta; se le feci contengono tracce di sangue il soggetto viene contattato telefonicamente dal medico responsabile degli screening che gli propone un colloquio per illustrare l’esame di approfondimento.

lunedì 29 settembre 2014

CARVING: ARTE DELL'INTAGLIO - UN CHIOGGIOTTO MEDAGLIA D'ARGENTO IN AUSTRIA

--> Ancora una soddisfazione internazionale per il chioggiotto Antonio Ayari, si è classificato secondo ad un grande evento di CARVING - L’ARTE DELL’INTAGLIO che si è svolto due settimane fa ad Innsbruck ( Austria). In tre giorni si sono sfidati più di 50 partecipanti praticamente da tutto il mondo tra cui Thailandia , Russia, Italia, Repubblica Ceca , Spagna , e tante altre nazioni. Organizzatore della manifestazione Alex Neumayer lo chef intagliatore molto conosciuto nel mondo per le sue sculture , con una giuria composta da 5 giudici internazionali , il concittadino Ayari è riuscito a imporsi realizzando le sue sculture utilizzando nella prima giornata un’anguria, una piccola zucca e delle zucchine riuscendo ad arrivare in finale classificandosi al secondo posto guadagnandosi attestati e la medaglia d’argento. Da considerare che Antonio Ayaru oltre ad essere molto giovane è un’autodidatta, nel 2012 aveva conquistato il bronzo della sua categoria. “ Sono contento di essere riuscito a dare il meglio in questa forma d’arte che permette di ricavare da frutta e verdura figure come fiori, uccelli e quant’altro non solo per me, ma anche per la mia città” Complimenti al giovane Ayeri e complimenti per le sue opere veramente stupende. VIDEO D'ARCHIVIO

DOMENICA 5 OTTOBRE - GIORNATA NAZIONALE DEL DIABETE

L'associazione diabetici di Chioggia scende in piazza Giornata nazionale del diabete, domenica 5 ottobre 2014 VIDEO D'ARCHIVIO --> Il diabete è una patologia in costante aumento in Italia e nel mondo, tanto che, per l'anno corrente, l´Organizzazione mondiale della sanità prevede che il numero di persone colpite possa raddoppiare. In Italia, l'anno scorso, l’Istat stima una prevalenza del diabete noto pari a 4,2% (4,4% nelle donne, 4% negli uomini). In base a questi dati si può stimare che in Italia ci siano circa 2,5 milioni di persone con diabete. La prevalenza è più bassa al Nord (3,9%) rispetto al Centro (4,1%) e al Sud Italia(4,6%). Indipendentemente dall’area geografica, la prevalenza aumenta con l’età, passando dal 2,5% nella classe tra i 45 e i 54 anni al 16,3% nelle persone con più di 75 anni. La prevalenza del diabete è in continuo aumento in Italia, come in tutto il mondo, tanto da indurre gli esperti a parlare di epidemia mondiale. Come sempre accade in medicina, la prevenzione è l´arma primaria e fondamentale per contrastare ogni malattia. Nel caso del diabete, tuttavia, occorre fare una distinzione. Per quanto riguarda il diabete di tipo 1, per il momento non è possibile alcuna forma di prevenzione. Per il diabete di tipo 2 è invece fondamentale osservare un corretto stile di vita fin dall’infanzia attraverso una dieta equilibrata (mangiando meno grassi e più frutta e verdura), il controllo del peso, una vita il meno possibile sedentaria, smettere di fumare, controllo costante, nel caso in cui si faccia parte dei soggetti a rischio. Sono almeno quattro milioni gli italiani che soffrono di diabete di tipo 2, peccato però che circa un milione non ne sia a conoscenza. Chi è colpito dalla malattia, all’inizio non avverte disturbi e spesso la diagnosi arriva in occasione di controlli fatti per altre ragioni, o per la comparsa di complicanze, come un infarto o un ictus. Proprio per questo motivo, l'Associazione Diabetici di Chioggia scende in piazza, in occasione della giornata nazionale del diabete, domenica 5 ottobre 2014, in Corso del Popolo dalle ore 9.00 alle 18.00 per effettuare il controllo della glicemia gratuito alla cittadinanza. Saranno presenti, oltre ai volontari dell’associazione, i medici del servizio di diabetologia ed i volontari della Croce Rossa italiana. Le persone, a cui sarà riscontrato un elevato tasso di glucosio nel sangue, saranno inviate al loro medico di famiglia per eventuali ulteriori esami approfonditi.

giovedì 25 settembre 2014

CHIOGGIA VELA DAL 26/9 AL 28/9 TRE GIORNI DI REGATE E INCONTRI A TEMA

-->

domenica 21 settembre 2014

LOUIS MAJESTY...TRENO DA NON PERDERE

--> Altrove le occasioni si chiamano treni. I “treni perduti” delle opportunità mancate, o i “treni da prendere” delle possibilità che si intravedono all'orizzonte e, spesso, ci restano tanto a lungo da diventare irraggiungibili. La Romea commerciale, ad esempio, chissà chi la vedrà realizzata. Ma Chioggia è una città diversa dalle altre per molti versi. Anche per le opportunità che qui, adesso, non sono i treni, ma le navi. Le navi da crociera, per la precisione, la prima delle quali non è una ciminiera all'orizzonte ma uno scafo ormeggiato, qui, all'Isola dei Saloni. L'arrivo della Louis Majesty è annunciato e atteso da giorni. E ha innescato tutti i meccanismi dell'attesa e dell'aspettativa: negli scettici, che stanno aspettando di vedere cosa succede, l'attesa; negli ottimisti, che già sanno descrivere il futuro impetuoso sviluppo dell'economia cittadina, l'aspettativa. In questo blog ci piace essere ottimisti e, anche se non abbiamo molte certezze più degli altri, ci sembra giusto sottolineare le opportunità che il traffico crocieristico potrebbe aprire alla città. E non parliamo solo dell'aumento dei cappuccini, delle brioches, degli spaghetti allo scoglio e delle granseole serviti nei bar e nei ristoranti, o di quello dei souvenir da distribuire nelle bancarelle; o del lavoro che piomberebbe addosso a portabagagli, guide, interpreti e trasportatori. Parliamo della necessità che, per accogliere, e non perdere, questi nuovi ospiti, la città, tutta la città, dagli amministratori pubblici, agli operatori commerciali e turistici, ai cittadini “comuni” (che poi diventano, in molti casi, gli operatori e gli amministratori suddetti) cambi mentalità: pressapochismo, improvvisazione, menefreghismo e autolesionismo, troppo spesso presenti nella vita pubblica e sociale, devono finire. Chioggia, non solo il centro storico, si deve presentare ai nuovi ospiti “tirata a lucido” nell'aspetto esteriore, con servizi efficienti, cortese e accogliente. In questo modo non sarà solo una città che potrà crescere economicamente ma sarà anche una città in cui sarà bello vivere, prima di tutto per i suoi cittadini.

VIDEO - UN WEEK END PER FORTE SAN FELICE ( RIPRESE AERE)

--> Doppio appuntamento al forte San Felice, nella barena gli amici di AMICO GIARDINIERE che si sono impegnati a tirare su un po' delle immondizie spiaggiate ormai da anni e per la 31 esima giornata europea del patrimonio il comitato forte San Felice per i luoghi del cuore FAI ( FONDO AMBIENTE ITALIANO) si sta impegnando tantissimo per promuovere la fortezza, un patrimonio di tutti, che anno dopo anno sta sempre più deteriorandosi. Francisco Merli Panteghini ( associazione amico giardiniere) e il professor Bibi ( uno dei promotori del comitato) ci spiegano cosa stanno facendo per il nostro territorio.

venerdì 19 settembre 2014

LUNEDI' 22 SETTEMBRE ARRIVA LA PRIMA IMPORTANTE NAVE DA CROCIERA

Grande evento per Chioggia: lunedì 22 settembre 2014 arriva la prima importante nave da crociera. --> Si tratta della Louis Majesty della compagnia Thomson, un colosso da oltre quarantamila tonnellate per 207 metri di lunghezza, che trasporta più di 1.600 passeggeri e circa 600 membri dell’equipaggio. La nave, che batte bandiera maltese, è partita quest’oggi, venerdì 19 settembre, da Corfù, quindi farà tappa a Koper, in Slovenia, a Chioggia, a Zadar e a Dubrovnik, in Croazia, a Kotor, in Montenegro, per fare quindi ritorno a Corfù dopo una settimana di crociera lungo il mare Adriatico. L'arrivo della Majesty, che resterà a Chioggia per l’intera giornata di lunedì 22, è previsto alle 7 del mattino alle bocche di porto, poi ormeggerà nello scalo di Isola Saloni, dove A.S.Po., l’Azienda Speciale per il Porto di Chioggia della Camera di Commercio di Venezia - dopo l’intenso programma infrastrutturale che ha consentito il trasferimento di gran parte del traffico commerciale nella nuova area portuale di Val da Rio - ha realizzato il centro polifunzionale di 1.200 metri quadrati per servizi portuali e crocieristici. Sarà l’occasione per toccare con mano gli enormi vantaggi che può recare “l’approdo” del traffico crocieristico a Chioggia. In primo luogo, i benefici in termini di sviluppo economico, in particolare per il turismo, non limitati solo alla città, ma estesi a tutta la Laguna veneta. Dopo le operazioni di sbarco, parte dei passeggeri sarà accompagnata con una flotta di imbarcazioni a Venezia e nelle isole di Murano, Burano e Torcello, mentre un altro nutrito gruppo resterà in loco e potrà visitare Chioggia e Sottomarina con l'uso di un'imbarcazione, di bus navetta o a piedi, essendo lo scalo di Isola Saloni molto vicino al centro storico. In secondo luogo, Chioggia si candida sempre più realisticamente quale alternativa ideale per risolvere l’annoso problema del transito delle grandi navi nel bacino di San Marco, salvaguardando la Laguna ma nel contempo mantenendo il traffico passeggeri, altresì destinato verso altri porti, e preservando quindi le imprese e tutta l’occupazione che ruotano attorno al settore crocieristico e al suo indotto e che vivono e sopravvivano grazie ad esso. Lunedì sarà anche il primo banco di prova per C.T.C., Chioggia Terminal Crociere s.r.l., la nuova società costituita dalla Camera di Commercio di Venezia e dal Comune di Chioggia che gestirà tutte le operazioni logistiche e che, tra i vari obiettivi, ha proprio quello di sviluppare il traffico crocieristico e fluviale - altra peculiarità della scalo clodiense - e, come principale oggetto sociale, l’esercizio delle attività portuali e ricettive conseguenti, connesse e complementari al traffico passeggeri a Chioggia, compresa la fornitura di tutti i servizi di ricezione, accoglienza e trasferimento dei passeggeri. Per l’eccezionale evento, nella stessa giornata di lunedì 22 settembre la Camera di Commercio di Venezia convoca anche una conferenza stampa per le ore 11.00, presso la sede dell’A.S.Po., in via Maestri del Lavoro 50 a Chioggia, con la possibilità per gli operatori dell’informazione di raggiungere successivamente, attraverso un bus navetta, lo scalo di sola Saloni per ammirare da vicino la Majesty. Interverranno il Sindaco di Chioggia, Giuseppe Casson, il Presidente della Camera di Commercio di Venezia, Giuseppe Fedalto, l’amministratore unico di C.T.C., Giuseppe Molin, il Segretario generale della Camera di Commercio di Venezia nonché Direttore generale dell’A.S.Po., Roberto Crosta, e il Consigliere delegato dell’Azienda Speciale, Capitano Oscar Nalesso.