Pagine

mercoledì 10 febbraio 2016

CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE GIORNATA DEL RICORDO

Cerimonia di Commemorazione del Giorno del Ricordo Cerimonia di Commemorazione del Giorno del Ricordo. Questa mattina a Sottomarina, come in tutta Italia, si è celebrato il Giorno del Ricordo per non dimenticare le ferite dell'esodo all'indomani dell'armistizio dell'8 settembre 1943 e i quasi diecimila italiani massacrati nelle foibe in Istria, Dalmazia e Venezia Giulia. In Piazza Todaro si è svolta la cerimonia ufficiale a cui hanno partecipato il vicesindaco, Luigi De Perini, le autorità civili e militari, i rappresentati delle associazioni d'arma e il sindaco e i rappresentanti del consiglio comunale dei ragazzi. Dopo l'alzabandiera e la deposizione di una corona d'alloro al monumento ai caduti, il corteo si è spostato all'Isola dell'Unione dove è stata deposta una seconda corona d'alloro davanti alla targa intitolata ai martiri delle foibe. I ragazzi del CCR, progetto dell'ICC Chioggia 5, sono stati coinvolti in prima persona nelle cerimonie ed hanno distribuito ai partecipanti dei volantini per raccontare il lavoro didattico che stanno svolgendo: “Noi, oggi, ricordando questa tragedia, ci impegniamo a cercare di capire e approfondire cosa accadde in quegli anni, a studiare i documenti che attestano ciò che è veramente accaduto, a riflettere sulle conseguenze che si sono abbattute sulle migliaia di famiglie colpite – si legge nel documento firmato dal sindaco dei ragazzi, Davide Destro – Qui a Chioggia esiste una comunità di profughi istriani, che si è inserita nel tessuto sociale della nostra città, perseguendo obiettivi di vita rispettabile, di lavoro onesto, di contributo civile e sociale. Questo dato positivo e peculiare si può spiegare in tutta la sua profondità storica, studiando e ricollegando i molteplici fili di una ricca e complessa rete di relazioni economiche, sociali, culturali e umane in senso lato tra le due sponde dell'Adriatico, golfo e mare comune. Noi ragazzi vogliamo conoscere questi nostri concittadini di provenienza giuliana, istriana e dalmata, e valorizzare il loro originale patrimonio storico-culturale, ascoltare le loro drammatiche storie di profughi e conservarne la documentazione per scrivere insieme un'importante pagina di storia con un'ottica europea e di educazione alla cittadinanza”.

martedì 9 febbraio 2016

VENERDI' 12 FEBBRAIO CONCERTO DAL VIVO

XXIV stagione musicale di Chioggia, l'associazione organizza venerdì 12 febbraio (con inizio alle ore 21.15) all'auditorium di calle San Nicolò: si esibiranno dal vivo SAVERIO TASCA, vibrafonista di fama internazionale, assieme al quartetto d'archi ALTERARCO, per la presentazione del cd "L'uomo che cammina", immagini sonore e suggestioni sui luoghi della Grande Guerra. Le musiche originali sono state liberamente ispirate da una passeggiata sul Monte Grappa, dove si è combattuta la Prima Guerra Mondiale di cui ricorre il centenario. A performarle, la marimba di Saverio Tasca e gli archi (Josè David Fuenmayor Valera e Mauro Spinazzè ai violini, Simone Siviero alla viola, Giulio Padoin al violoncello). Lungo il cammino i musicisti attraversano due mondi (Africa ed Europa) e parlano tre lingue musicali: classico (polifonico e armonico), etnico (modale e ritmico), improvvisativi (estemporaneo e inaspettato). L'equilibrio si crea tra solitudine e condivisione, ordine e caos, quiete e tempesta. Biglietto intero 15 euro, biglietto ridotto 12 euro. Ulteriori riduzioni di un euro per i possessori della Carta Cultura del Comune di Chioggia. La cassa dell'auditorium apre alle ore 20. Informazioni aggiuntive: 327 33 244 69

venerdì 5 febbraio 2016

IL RADICCHIO DI CHIOGGIA IGP A BERLINO

E’ la terza partecipazione ufficiale del Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia Igp al Fruit Logistica di Berlino, la più grande vetrina mondiale dell'ortofrutta in programma dal 3 al 5 febbraio 2016, alla quale sono già accreditate oltre 2700 aziende del settore ortofrutticolo provenienti da tutto il mondo. Quest’anno la delegazione del Consorzio si presenta numerosa e qualificata, infatti nella postazione di circa 20 mq situata nello spazio espositivo della Regione Veneto - Hall 2.2 posizione C10, oltre al presidente Giuseppe Boscolo Palo e ad alcuni degli associati ci saranno anche gli assessori all’agricoltura di Chioggia, Marco Dughiero, e Stefano Gazzola di Rosolina, per rappresentare le rispettive città e relativi territori assieme ai mercati orticoli di Chioggia e Rosolina. «Nella missione di Berlino, iniziativa che avvia il nuovo progetto di promozione cofinanziato dalla Regione Veneto nell’ambito del PSR 2014-2020 in associazione con i Consorzi dell’Insalata di lusia e dellìaglio Polesano - spiega il presidente del consorzio, Giuseppe Boscolo Palo - portiamo del materiale illustrativo che sarà distribuito a visitatori, giornalisti e buyers, dove presentiamo il Radicchio di Chioggia Igp e il suo territorio di produzione assieme ad alcune ricette proposte dai ristoranti che hanno partecipato alla gara gastronomica “Il Principe Rosso in tavola”, perché riteniamo questo sia un modo accattivante per cercare nuovi mercati; infatti, il fitto programma di appuntamenti che attende i nostri confezionatori prevede anche momenti di degustazione nei quali il Radicchio di Chioggia Igp sarà l'elemento caratterizzante. E in particolare nel giorno centrale della fiera - prosegue Boscolo - sarà ospite della cucina dello stand lo chef del ristorante il Tavernino di Sottomarina, Luigi Bissacco, vincitore della citata gara gastronomica, che curerà l’elaborazione di un piatto nel quale il Radicchio di Chioggia Igp si sposerà col Pomodoro di Pachino, per celebrare la ricorrenza del gemellaggio tra i due Consorzi di Tutela siglato a Berlino un anno fa. Il “Piatto del Gemellaggio” sarà svelato giovedì 4 febbraio alle 11 circa, presenti anche il presidente Sebastiano Fortunato e il vicepresidente Massimo Pavan del Consorzio tutela del Pomodoro di Pachino Igp, nell’incontro al quale sono invitati i media e tutta la stampa specializzata presente al Fruit Logistica, cui seguirà ovviamente la degustazione. Infine, la presenza a Berlino degli assessori Marco Dughiero e Stefano Gazzola, che qui cureranno in prima persona la promozione dei nostri territori - conclude il presidente del Consorzio - segna l’avvio concreto del dialogo tra istituzioni e strutture che fa ben sperare in una prospettiva di aggregazione tra le due realtà mercantili che operano a così vicine sul medesimo bacino di prodotto».

lunedì 1 febbraio 2016

OSPEDALE DI CHIOGGIA: BALZO DEL 23% DEGLI INTERVENTI COMN LE NUOVE SALE OPERATORIE

ULSS 14 INFORMA Ospedale di Chioggia: attività chirurgica, balzo del 23% degli interventi E con le nuove 4 sale operatorie inaugurate a dicembre si punta a 6000 operazioni nel 2016 Un balzo in avanti del 23% in tre anni e una previsione di crescita altrettanto sostenuta nel solo 2016, grazie alle squadre messe in campo e al nuovo blocco operatorio dell'Ospedale di Chioggia. L'attività chirurgica del nosocomio Clodiense supera per il secondo anno di fila i 5.000 interventi, portando a +23% il dato rispetto al 2012. "Subito dopo il mio arrivo all'Ulss 14 - spiega il direttore generale Giuseppe Dal Ben - ho creato una squadra di nuovi primari, che ha portato una ventata di novità ed entusiasmo a Chioggia. Ho chiesto loro di accettare una sfida: far crescere l'attività operatoria nel triennio di mandato oltre i 5000 interventi". I numeri parlano chiaro: 4.405 nel 2012, 4.879 nel 2013, 5.204 nel 2014, 5.275 nel 2015. "Non si tratta - conferma il DG - di una sfida fine a se stessa: vuol dire rispondere più velocemente ai nostri cittadini e pazienti, garantire un servizio che sappia coniugare qualità e risposte in tempi ragionevoli. Bisogna dare atto del grande lavoro svolto alla squadra di primari: Salvatore Ramuscello per chirurgia, Giuseppe Tuccitto per urologia, Gianpaolo Ferrari per ortopedia, Pino Rizzo per oculistica". Nel 2015 a fare la parte del leone è stato il reparto di Oculistica (1289 interventi), seguito da Ortopedia (1280) e Chirurgia Generale (1089). I ricoveri ordinari, sempre nel 2015, sono stati 1.957, mentre gli interventi di chirurgia in regime ambulatoriale sono stati 2.181. "Nel 2016 - aggiunge Dal Ben - raccoglieremo i frutti del nuovo gruppo operatorio, diretto dal dottor Paolo Venerucci e inaugurato il 21 dicembre scorso". Il nuovo blocco, insieme alla centrale di sterilizzazione, occupa un’area di 1450 metri quadrati ed è organizzato in quattro sale operatorie: Orl-Oculistica, Ortopedica, Chirurgica e Urologica. Il gruppo operatorio ha accessi al reparto separati per i pazienti e per il personale, presenta dei locali per la bonifica dello sporco, direttamente collegati alle sale operatorie e degli spazi antistanti le rispettive sale operatorie per la preparazione dei chirurghi, per la refertazione e l’induzione dell’anestesia ai pazienti. Inoltre il servizio è dotato di un’ampia “recovery room” (6 posti letto in 55 mq) per il risveglio e l’osservazione post-operatoria, attrezzata come una terapia intensiva integrata per il monitoraggio delle funzioni vitali. "Grazie a queste nuove sale operatorie - conclude Dal Ben - e alle tre sale operatorie del “vecchio” blocco operatorio (che ora sono utilizzate per gli interventi di day surgery) potremo fornire un servizio ancora più efficiente alla popolazione di Chioggia".

domenica 31 gennaio 2016

TANTA GENTE E SPETTACOLO AL CARNEVALE DI CONCHE

Tanta gente e spettacolo al carnevale di Conche. Il carro dei "Minions" costruito in sette mesi da un gruppo di genitori della frazione di Valli ha vinto il primo premio. La prossima domenica sarà al carnevale di Valli di Chioggia e, successivamente, parteciperà ai carnevali di Cambroso, Codevigo, Bojon e Cavarzere.

sabato 30 gennaio 2016

ONCOLOGIA SEMPRE PIU' A MISURA DEL PAZIENTE: I CHIOGGIOTTI PREFERISCONO IL LORO OSPEDALE

Chirurgia oncologica sempre più a misura del paziente: i chioggiotti scelgono l’Ospedale di Chioggia per farsi curare I tumori trovano una risposta sempre più adeguata a Chioggia: “In quattro anni si sono recuperate il 50% dei malati oncologici che prima per curarsi sceglievano altre strutture – spiega il direttore generale dell’Ulss 14 Giuseppe Dal Ben – e il dato continua a crescere del 10% ogni anno. Abbiamo recuperato la fiducia dei nostri cittadini che, di fronte ad una diagnosi di tumore, ora scelgono di essere curati a Chioggia. Alla base di questa fiducia sempre più evidente e confermata dai numeri, c’è senza dubbio il grande lavoro di squadra fatto tra i vari professionisti, con l’attivazione di un comitato oncologico multidisciplinare (costituito da varie figure quali l’anatomopatologo, il radiologo, l’oncologo, il chirurgo, il gastroenterologo, ecc.)”. Fondamentale è stata poi, spiega ancora il direttore generale, la realizzazione di una rete tra i vari servizi che faccia sentire il paziente sempre accompagnato, quindi con l’attivazione anche a Chioggia di procedure di diagnosi e trattamento sempre più efficaci e mininvasive, ad esempio il trattamento del tumore del colon con la tecnica laparoscopica. Grazie a questa rete, l’80% dei casi, infatti, viene seguito dall’inizio alla fine – dalla diagnosi al trattamento chirurgico fino a quello chemioterapico e psicologico –all’interno dell’Ospedale clodiense. “Nel 2014 – ha aggiunto il primario di Chirurgia Salvatore Ramuscello – abbiamo operato ben 40 tumori al colon e 60 alla mammella, a questi si aggiungono i 27 del melanoma e gli 11 dello stomaco. Numeri importanti che fanno capire come il cancro sia, insieme alle malattie cardiovascolari, al primo posto come patologia più frequente nella popolazione, e come a Chioggia, dal punto di vista chirurgico, riusciamo a dare una risposta appropriata”. La sfida ora è quella di diagnosticare sempre più presto le patologie oncologiche. A Chioggia, come nelle altre realtà della sanità veneta, è attivo da molti anni il programma di screening oncologico gratuito, diretto dalla dottoressa Maria Luisa Polo. Con lo screening (diagnosi tempestiva del tumore alla mammella, al colon retto e alla cervice), spesso e volentieri, si riescono ad intercettare i tumori ancora in uno stadio iniziale: “Ma non tutti i chioggiotti che vengono invitati – spiega il dottor Ramuscello – aderiscono a questa proposta: l’adesione allo screening della mammella raggiunge il 74%, quando il tasso obiettivo è dell’80%; per lo screening del colon siamo al 40% quando l’obiettivo è del 65%. Anche per questo giungono in Ospedale utenti a cui è stato diagnosticato un tumore in stadio avanzato, certamente più difficile da trattare”.

venerdì 29 gennaio 2016

IN ARRIVO IL CARNEVALE DEI PICCOLI

Un Carnevale 2016 a misura di bambino. A Chioggia arriva il Carnevale dei piccoli con animazioni itineranti, spettacoli e feste in Piazza dedicate alle famiglie. Si parte oggi con il Luna Park allestito lungo tutto Corso del Popolo con giostrine, dolci e divertimento per grandi e piccini. Le animazioni entreranno nel vivo Giovedì grasso, 4 febbraio, alle ore 15.30 con “Arrivano i comici”, animazioni itineranti di comici dell'arte, e con la “Junior band”, performance musicale della giovane band cittadina, nel centro storico cittadino. Venerdì 5 febbraio torna per la quinta edizione la “Gran Sfilata”, il colorato e chiassoso corteo in maschera degli alunni delle scuole del territorio. Corso del popolo sarà invaso da oltre seicento bambini e un centinaio accompagnatori, delle scuole Caccin, Chiereghin, Paolo VI, Todaro, Marchetti e della scuola media Pascoli. Il festoso corteo di mascherine partirà a suon di musica da Campo Calcagno e proseguirà fino a Piazza Vigo. In palio ci saranno premi finali per tutti gli istituti scolastici partecipanti da spendere in libri. Al pomeriggio alle ore 15.30 gags e musica con “Wanna Gonna Show”, la marching band, dinamica e divertente in uno spettacolo itinerante lungo tutto Corso del Popolo. Sabato 6 febbraio davanti al Municipio entra in scena “Eccentrici Dadarò...vota for”, atto unico contro il fast food del tempo con inizio alle ore 15.30. Alla sera alle ore 21.00 in Auditorium il sipario si alza su Don Chisciotte, tragicommedia dell'arte, ingresso gratuito. Domenica 7 febbraio il programma prosegue con una nuova grande festa con le scuole di ballo del territorio. Una suggestiva parata di Carnevale percorrerà tutto il Corso, con negozi aperti, area bimbi, le Bambole e lo spettacolo di fuoco con Tania Dance. L'appuntamento per tutti è alle ore 15.00. Lunedì 8 febbraio ancora spettacoli in piazza con “L'allegra brigata del Giocolando”, spettacolo di equilibrismo, comicità, trampolieri dalle ore 15.30. Alle 17.00 i bambini saranno nuovamente i protagonisti della fiaba animata “Fiordalisa nel paese del Carnevale” in scena sul palco dell'Auditorium, ingresso libero. Il Carnevale si chiude martedì 9 febbraio con “Le streghe son Tornate”, corteo di streghe sui trampoli dalle ore 15.30 in Corso del Popolo. Le iniziative sono realizzate dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Pro Loco di Chioggia e Sottomarina, Ascom Confcommercio e le scuole del territorio.