Pagine

giovedì 18 gennaio 2018

COME PORTARSI A CASA UN'OPERA D'ARTE CHIOGGIOTTA E FINANZIARE IL RICORSO DEL COMITATO NO GPL

Sono ben venti i pittori chioggiotti che hanno inteso finanziare il ricorso legale del comitato No Gpl attraverso la vendita dei propri dipinti. L'iniziativa era già stata annunciata lo scorso ottobre con un'esposizione estemporanea sotto i portici del municipio, e ora si è concretizzata in un rapporto diretto col pubblico degli estimatori: in pratica, per acquisire un quadro e sostenere la battaglia del comitato occorre contattare una delle due utenze telefoniche, 329 535 83 99 oppure 333 854 10 45. Verranno forniti gli estremi e anche la possibilità di visionare le opere, messa a disposizione dai più affermati artisti cittadini contemporanei: da Dino Memmo ad Amedeo Signoretto, da Franca Dalcomune a Piergiorgio Chiereghin, da Umberto Togni a Giampiero Antonini a Nella Talamini e molti altri.

MAGDI ALLAM A SOTTOMARINA: "VOGLIONO OMOGENEIZZARE LE DIVERSITÀ CHE PURE ESISTONO E ARRICCHISCONO"

Buona partecipazione ieri sera al Park Hotel per la presentazione del volume di Magdi Cristiano Allam, “Il Corano senza veli”, organizzato da Il Circolo Veneto con Beniamino Boscolo. Il giornalista di origine egiziana ha spaziato a vasto raggio attorno alle questioni che investono l'immigrazione, partendo dai fatti di cronaca, ovvero ciò che è accaduto negli scorsi due giorni in regione Lombardia: «Quando Attilio Fontana -candidato leghista alla presidenza della Regione- ha evocato le parole “razza bianca” è stato automaticamente condannato come razzista», ha detto Allam. Che ha proseguito: «Siamo in una fase avanzata nella decadenza della civiltà, dove si interviene per vietare l'uso di alcune parole. Ma l'articolo 3 della Costituzione cita l'esistenza di razze, quando afferma i diritti “senza differenza di razza”. La moderna antropologia genetica dice sì che il dna delle persone è sostanzialmente identico, e questo fatto supera il concetto di razza; ma l'obiettivo di chi vuole eliminare l'uso della parola è eliminare le differenze che ci sono tra persone che appartengono a paesi, culture, religioni, civiltà diverse. Questa diversità è parte integrante della nostra realtà e della nostra ricchezza. Si vuole eliminare anche l'uso della parola clandestino, che è invece un concetto giuridico esistente. Questo scardina le fondamenta dell'umanità per omologare, omogeneizzare all'insegna del meticciato, abbattendo frontiere, identità nazionali e locali».

DOMANI IL VIA ALLA STAGIONE CONCERTISTICA CON IL TRIO ARCHÉ. OGGI GLI ABBONAMENTI IN AUDITORIUM

Inizia la XXVI stagione concertistica di Chioggia con il Trio Arché, l’incontro dei solisti Francesco Comisso (violino), Dario Destefano (violoncello), Francesco Cipolletta (pianoforte), che domani sera -venerdì 19 gennaio dalle ore 21- nell’auditorium di calle San Nicolò si esibiranno nel repertorio di Ermanno Wolf Ferrari e Felix Mendelssohn. Il biglietto per il singolo concerto è acquistabile al prezzo di 15 euro l’intero e 13 euro il ridotto, un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. L’abbonamento a 9 concerti costa 72 euro ed è sottoscrivibile oggi pomeriggio -giovedì 18 gennaio- sempre in auditorium, dalle ore 17 alle 19.

mercoledì 17 gennaio 2018

STASERA (ORE 19) MAGDI CRISTIANO ALLAM TORNA AL PARK HOTEL CON "IL CORANO SENZA VELI"

A Magdi Cristiano Allam evidentemente il pubblico di Chioggia è rimasto nel cuore. Dopo l'esperienza lo scorso febbraio con la presentazione del volume “Io e Oriana”, il giornalista di origine egiziana torna questa sera dalle ore 19 nella sala del Park Hotel per illustrare i contenuti del suo nuovo libro, “Il Corano senza veli”. E come allora a organizzare è l'associazione Il Circolo Veneto, con il suo referente locale Beniamino Boscolo che introdurrà lo scrittore: «Alla luce dei fatti di stretta attualità -dice Boscolo- che riguardano la politica spregiudicata dei governi di centrosinistra in tema di immigrazione e il pericolo di un terrorismo a matrice islamica, l'integrazione e il welfare sono argomenti che interessano tutti. La preziosa opera editoriale di Magdi Allam aiuta a saperne di più, sotto il profilo culturale e religioso».

UNA RIPRODUZIONE DELLA CAPPELLA DEGLI SCROVEGNI IN MOSTRA ALLA CHIESETTA SAN MARTINO

Da oggi e fino al 19 febbraio, nella chiesa consacrata a San Martino in campo del Duomo a Chioggia, è visitabile la mostra “Giotto – La cappella degli Scrovegni”, curata da Roberto Filippetti nell'ambito del progetto “Giotto fa scuola” promosso dalla Regione Veneto e dal centro culturale III Millennio. All'interno dell'allestimento è possibile vedere una riproduzione particolareggiata del celebre monumento padovano affrescato dal grande pittore del Duecento, anche con visite guidate a cura degli allievi degli istituti superiori di Chioggia. Questa sera dalle ore 21, nell'auditorium di calle San Nicolò, Filippetti illustrerà i contenuti dell'esposizione, che sarà aperta tutti i giorni con questo orario: da lunedì a sabato, ore 8.30-12.30 e 15-18, la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19.

STASERA AL CINEMA DON BOSCO "L'ORDINE DELLE COSE", INTERVIENE VIA SKYPE IL REGISTA ANDREA SEGRE

Prima proiezione chioggiotta questa sera per “L'ordine delle cose”, il più recente tra i film di Andrea Segre. Il regista padovano, ma concittadino per parte di madre, sarà in collegamento via Skype dalle ore 21 con la sala del cinema Don Bosco, sul cui schermo scorreranno le immagini dell'opera con Giuseppe Battiston e Roberto Citran, che lo hanno seguito anche nel fortunato “Io sono Li” ambientato notoriamente a Chioggia. “L'ordine delle cose”, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, tratta -come spesso nel lavoro di Segre- di migrazioni: e nella fattispecie, di un alto funzionario del Ministero degli Interni specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il governo italiano lo sceglie per affrontare una delle spine nel fianco delle frontiere europee: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. Corrado, insieme a colleghi italiani e francesi, si muove tra stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti. La sua tensione è alta, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole di autodifesa di chi lavora al contrasto dell’immigrazione: mai conoscere nessun migrante, considerarli solo numeri. La pellicola sarà replicata anche sabato e domenica sera.

lunedì 15 gennaio 2018

OGGI OPEN DAY ALLA SCUOLA PRIMARIA CHIEREGHIN. SI CERCANO GENITORI DISPONIBILI AL TEMPO PIENO

Oggi dalle ore 16 è in programma l'Open Day anche alla scuola primaria Mario Chiereghin di Borgo San Giovanni, destinata ai genitori di bambini che il prossimo anno frequenteranno la prima classe. Verranno presentate le attività didattiche con visita del plesso scolastico, mentre i piccoli saranno coinvolti in attività di gioco. Nel frattempo, alcuni genitori stanno raccogliendo le disponibilità per la creazione di una prima classe a tempo pieno nell'anno scolastico 2018-2019, sempre alla scuola Chiereghin: per informazioni, risponde Andrea al numero 349 60 60 252, oppure Alessandra al 349 60 60 253, o ancora Federica al 347 63 60 912.