Pagine

giovedì 27 gennaio 2022

RICCARDO INIZIO AL SENSO CIVICO FIN DA PICCOLINO GRAZIE AL PAPÀ DANIEL

L’educazione civica, a tutela dell’ambiente, si impara già da piccoli, dando il buon esempio. L’insegnamento fatto passando dalle parole ai fatti è quello che resta più impresso ed è quello che un papà, Daniel, ha voluto dare al suo bambino ieri facendo la pesca con la calamita e acchiappando così ben tre biciclette, mentre altre due restano ad aspettare sul fondo il prossimo passaggio. 
Riccardo, il bambino, si è sicuramente divertito recuperando dal fondo del Lusenzo dal lato di Borgo San Giovanni tre rottami di biciclette e sicuramente la giornata gli resterà nella memoria.
 


OGGI 27 GENNAIO GIORNATA DELLA MEMORIA 2022


Oggi, 27 gennaio, è la Giornata della Memoria 2022, in ricordo di  tutte le vittime dell’eccidio compiuto dai nazisti e dai loro alleati.
Una delegazione del comitato ANPI di Chioggia per l’occasione si recherà a Padova dove verrà collocata una Pietra d’Inciampo in memoria di Paolo Shaul Levi, il quale, intellettuale padovano, venne arrestato a Chioggia il 5 dicembre del 1943 deportato ad Auschwitz e mai più ritornato.
La cerimonia si svolgerà in Via dei Fabbri e avrà inizio alle 10:50
Come tradizione, la Pietra di Inciampo verrà collocata davanti all’ultima residenza conosciuta.
Insieme a Levi venne catturato anche Cesare Caimi, genovese, la cui storia è diventata un romanzo epistolare.
 



martedì 25 gennaio 2022

CONCERTO DI VENERDÌ RIMANDATO AL 18 MARZO 2022

Il concerto che si sarebbe dovuto tenere venerdì 28 gennaio, organizzato dall’Associazione Lirico Musicale Clodiense, nell’ambito della XXIX Stagione Concertistica è stato rimandato al giorno 18 marzo 2022, venerdì.

Il posticipo del concerto avviene in quanto alcuni artisti sono risultati positivi al Covid.

Lo spettacolo a cui pubblico e abbonati avrebbero dovuto assistere era “La Grande Polifonia nasce a Chioggia” del coro La Schola San Rocco, diretto dal Maestro Francesco Erle.

La stagione concertistica presenta quindi il seguente calendario. Gli spettacoli a seguire si terranno all’Auditorium San Nicolò di Chioggia a partire dalle ore 21:

Venerdì 11 febbraio 2022: "L'anno che verrà " Canzoni di Lucio Dalla eseguite dal trio Girotto, Servillo, Mangalavite.

Sabato 19 febbraio 2022: "Jazz Concert" Emmet Cohen Featuring SAMARA JOY (piano e voce)

Venerdì 18 marzo 2022: La Grande Polifonia nasce a Chioggia” del coro La Schola San Rocco, diretto dal Maestro Francesco Erle

Venerdì 01 aprile 2022 : "Orchestra di Padova e del Veneto" Serenata N. 10 "Gran Partita" di W. A. Mozart

Domenica 01 maggio 2022 il concerto si terrà invece alle 11.15: "L'arte del Violino" a cura dell’Accademia di alto perfezionamento di violino, docente M° D. Bogdanovich.



 

DOMANI INIZIO ATTIVITÀ NUOVO PUNTO TAMPONI IN VAL DA RIO

Domani, mercoledì 26 gennaio, inizierà l’attività del nuovo punto tamponi la cui realizzazione è stata possibile grazie alla sinergia tra l’Azienda ULSS 3 Serenissima, il Comune di Chioggia e il Sistema di Autorità Portuale. Solo l’unione di intenti ha permesso che il tutto fosse fruibile in pochi giorni, assecondando le richieste provenienti dal territorio. La struttura si trova in Val Da Rio, zona porto, Via Maestri del Lavoro,50 Già da oggi pomeriggio si può prenotare l’appuntamento essendo in possesso di impegnativa. Domani, verso le 12 il direttore Generale della ULSS 3 Serenissima, Edgardo Contato, il Sindaco di Chioggia Mauro Armelao, e Fulvio Lino di Blasio, Presidente del Sistema di Autorità Portuale faranno un sopralluogo dell’area.

domenica 23 gennaio 2022

UN FUMETTO CONTRO LE LUDOPATIE

L’équipe Chiama&Vinci, in collaborazione con Isacco Saccoman, della Comics Artist and Illustrator, e Francesco Matteuzzi, sceneggiatore, ha realizzato un fumetto che racconta la storia di un giocatore di azzardo, Mirko.

Lo fa in chiave ironica ma allo stesso tempo realistica e avvincente con l’intento di raggiungere chi vuole avere informazioni sulle ludopatie e quindi sul Disturbo da Gioco d'Azzardo, i rischi ad esso correlati. Quello che il fumetto vuole rendere noto, in modo che sia alla portata di tutti, quali sono le implicazioni sociali ed economiche di questo disturbo, come vuole altresì comunicare il disfunzionamento neuropsicologico che comporta.

La storia si svolge sui canali social dell’iniziativa Chiama&Vinci e lunedì prossimo prenderà il via il primo capitolo. L’iniziativa parte dalla Regione Veneto e dalla ULSS3 Serenissima.

 


venerdì 21 gennaio 2022

MANOLA DE GOBBI ESPONE A SAN PAOLO IN BRASILE

Si chiama Manola De Gobbi l’artista, clodiense di nascita ma veronese per amore, invitata a partecipare all’Esposizione Collettiva Internazionale “A Arte que nos Une” , L’Arte ci Unisce, inaugurata oggi, 21 gennaio a Socorro, a San Paolo in Brasile, presso la Galeria de Arte Estúdio 88. La mostra è stata organizzata dal Maestro incisore brasiliano Beto Nascimento ed è stata curata dalla direttrice della galleria, Elsa Farias. Si è presentata alla galleria con una linoleografia, una particolare tecnica di stampa artistica utilizzata anche dal grande Picasso. Questa tecnica particolare si avvale di una matrice ricavata incidendo del linoleum con delle apposite sgorbie. Dalla stessa matrice si possono ricavare diverse stampe del disegno iniziale e, per questo motivo, vengono numerate. 20 sono gli artisti selezionati che espongono le proprie opere, provenienti da 8 Paesi diversi, ognuno con la propria tradizione e il proprio sentire artistico, influenzato da culture diverse e da diverse contaminazioni.

FUTURO DELLA COSTA VENETA E LE SFIDE DEL PNRR. OGGI IN AUDITORIUM LA PRESENTAZIONE DELLO STUDIO

Questa mattina presso l’auditorium San Nicolò di Chioggia si è svolta una delle tappe della presentazione della relazione socio-economica redatta dal Professor Paolo Feltrin per la Conferenza dei Sindaci del Litorale. Il docente di Scienza dell'amministrazione e Analisi delle politiche pubbliche all'Università di Trieste Paolo Feltrin ha illustrato, infatti, la relazione dal titolo: “I Comuni della Costa – società, economia locale e pianificazione strategica – Il Confronto per la Ripartenza Post Covid” nell’ambito della programmazione della Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto. Erano presenti, oltre al sindaco del Comune di Chioggia Mauro Armelao, il sindaco di Cavallino Treporti nonché presidente della conferenza dei sindaci della costa veneta Avv. Roberta Nesto; l'assessore agli eventi, marketing territoriale e demanio turistico Serena De Perini; il dirigente del settore Lavori Pubblici Stefano Penzo, i consiglieri comunali Marco Lanza, Riccardo Griguolo e Marcellina Segantin e gli stakeholder del settore turistico locale, tra cui: il presidente di Asa Giuliano Boscolo Cegion, la presidente del Consorzio Lidi di Chioggia Elena Boscolo Nata, la presidente del Consorzio Con ChioggiaSì Silvia Vianello; il presidente di Ascot Giorgio Bellemo e l'amministratore unico di Chioggia Ortomercato Veneto Giuseppe Boscolo Palo. Presente anche il direttore generale dell'Ulss 3 Edgardo Contato. «Ringrazio i relatori e tutte le persone intervenute alla mattinata di oggi – ha esordito il sindaco di Chioggia Mauro Armelao – la politica locale sta lavorando fianco a fianco per il futuro del territorio, per crescere ed andare oltre al Covid. In sala vedo anche il dirigente della nostra Ulss Contato, che ringrazio per l'enorme impegno e lavoro messo in campo, con la speranza di superare tutti assieme questa emergenza sanitaria. Io sono da poco all'interno della Conferenza dei sindaci e sono qui per imparare e per capire come proseguire in una linea virtuosa, che risolva delle problematiche strutturali dei nostri territori costieri, come la viabilità, e che metta certezza a chi vuole investire. L'ho detto tante volte e lo ripeto anche oggi: noi amministratori non siamo nemici degli imprenditori che, nel rispetto delle norme, vogliano portare nuovi servizi, aumentando la qualità della vita e dando occupazione. Per lo sviluppo della nostra Chioggia abbiamo le idee chiare e vogliamo condividerle con le associazioni di categoria e con i nostri imprenditori. Durante questo mandato lavoreremo sodo anche per portare le infrastrutture che mancano, dalla ferrovia alla riqualificazione della Romea».

Il presidente della conferenza dei sindaci Avv. Roberta Nesto: «Circa due anni fa ci siamo interrogati su come sarebbe cambiata la situazione dopo la pandemia e oggi, anche se non ne siamo ancora fuori, cominciamo a fare delle analisi e delle riflessioni per verificare se le nostre strategie possano essere quelle giuste. Vogliamo che i nostri territori, passata la pandemia, possano essere in grado di esprimersi al meglio ed è su questo che noi stiamo attivando delle azioni, anche e soprattutto a seguito del confronto tra pubblico e privato. Ci sono delle insolute, delle criticità che sono sempre state affrontate in modo frammentario, senza una regia e senza risorse. Il Pnrr sta oggi cominciando ad essere operativo: è una grande opportunità e bisogna coglierla per il benessere e le ricadute positive che i nostri cittadini e i territori possono avere. Questi momenti di confronto come quello di oggi sono importanti per pianificare e pensare, sono preziosi e continueremo a coltivarli, per arrivare nei territori e per cercare di attrarre delle risorse provenienti dall’unione europea. Dobbiamo investirle nel migliore dei modi e lasciare ai nostri giovani delle soluzioni e non dei problemi, come i grandi temi del lavoro, delle infrastrutture… tutti aspetti che il singolo non può risolvere da solo, così come il pubblico non può fare da solo senza il privato, ma insieme sì: relazionandoci con gli enti nelle dovute maniere, credo che delle soluzioni arriveranno». Il professor Paolo Feltrin: «Tutto sommato il turismo della nostra costa in epoca Covid ha avuto risultati migliori delle previsioni, ma adagiarsi sugli allori non va bene. Occorre accompagnare la ripartenza e questo studio osserva il territorio da una certa distanza, per coglierne gli spetti peculiari. Inoltre, manifesta la volontà di lavorare in anticipo, nell’ottica dell’attuazione del PNRR, così da dialogare con il Governo perché tenga in considerazione i bisogni reali del territorio della costa veneta, dall'accessibilità (strade, ferrovie), ai parcheggi e le aree green».