Pagine

martedì 31 agosto 2021

FESTIVAL MUSICA IN LAGUNA D’ARTE: SABATO 4 SETTEMBRE “IL LEGNO CHE CANTA”

Sabato 4 settembre per il festival Musica in Laguna D’Arte, nel giardino di Palazzo Grassi a Chioggia si esibirà il chitarrista Jazz Michele Calgaro nell'ambito del progetto "Il legno che canta" esibendosi in un repertorio personale e in quello di Thelonious Monk.

L’inizio dello spettacolo è previsto per le ore 21:00, il costo del biglietto è di 5€ e si potrà accedere all’esibizione solamente se muniti di Green Pass. Sarà obbligatoria la prenotazione, la stessa va fatta al numero 327 3324469.

In caso di maltempo, lo spettacolo traslocherà all'auditorium di calle San Nicolò.

L’evento è organizzato dall’associazione Lirico Musicale Clodiense con il comune di Chioggia e con la collaborazione di Veneto Jazz.

Artista autodidatta, studia musica da quando aveva 12 anni, specializzandosi da autodidatta nella tecnica fingerpicking. Ha conseguito i diplomi di 1° e 2° livello in chitarra jazz, entrambi con il massimo dei voti e la lode, al Conservatorio Pedrollo di Vicenza.

Da alcuni anni ricopre la cattedra di chitarra jazz al conservatorio Pedrollo, oltre a insegnare lo strumento anche al conservatorio Steffani di Castelfranco Veneto. Ha accompagnato con le sue musiche artisti famosi nelle loro esibizioni.


 

lunedì 30 agosto 2021

GLORIA CIRIELLO: TRA I PRIMI CENTO AD UN CONCORSO INTERNAZIONALE DI FOTOGRAFIA

Una nostra concittadina, Gloria Ciriello, ha partecipato al concorso più importante nel mondo riguardante il mondo degli acquari, l’ “International Aquatic Plants Layout Contest” (IAPLC) arrivando ben 95esima. Un’ottima posizione, visto che si tratta della prima posizione italiana in classifica su 2617 partecipanti provenienti da 84 nazioni diverse.

Nel contest vengono ritenuti ufficialmente vincitori coloro che occupano le prime 100 posizioni e sono coloro che riceveranno la medaglia. Il giudizio è stato espresso da una giuria composta dai più prestigiosi giudici mondiali nell’ambito.


La vasca di Gloria si chiama Clodia e i risultati sono stati annunciati in diretta dal Giappone lo scorso sabato. 

Si tratta di un concorso a cui partecipano vasche in acqua dolce che si svolge una volta all’anno.

Complimenti a Gloria, che ha portato alto il nome di Chioggia in ambito mondiale.

 https://www.instagram.com/gloriaciriello_aquascaper/







PAGAIANDO IN SUP PER CANAL VENA

Per ieri, domenica 29 agosto era stata organizzata un’uscita in sup dalla scuola Sup Sottomarina, un’occasione per vedere la città da un punto di vista unico seguendo un modello sostenibile che lega sport, turismo con un occhio all’ambiente e la cultura. Si trattava di un evento a numero chiuso per permettere a chi aderiva di accedere a una nuova offerta turistica, diretta a vivere una nuova esperienza mostrando una nuova prospettiva della nostra città. Si tratta di uno sport che ha avuto un grande successo negli ultimi anni ed è molto semplice da praticare anche per i principianti autodidatti, basta che la tavola sia abbastanza stabile dato che lo sport consiste nello stare in piedi sopra una lunga tavola da surf pagaiando. Partiti da Santa Maria i partecipanti si sono diretti verso Vigo, passando anche sotto la bassissima arcata del Ponte in calle San Giacomo. Un bel gruppo di persone gioiose unite dalla stessa passione.




 

domenica 29 agosto 2021

PRIMA LA FINALE E IERI IL PODIO PER MICHELA ZILIO

Una barista di Ca’ Bianca di Chioggia, Michela Zilio, 48 enne, è arrivata sul podio per il titolo di Miss Reginetta d’Italia Over. Per un solo punto, un soffio, non si è aggiudicata il titolo.
La trasmissione è andata in diretta su Radio Effe, prossimamente la gara sarà mandata in onda su Rete 4.
L’occasione per disputare la finalissima se l'è aggiudicata nella tappa che si è tenuta a Verona. Le finaliste provenienti da tutt’Italia erano 42.
La figlia Erika Vangelista, 19 anni, parte domani e passerà i prossimi 5 giorni a Riccione, in gara per il titolo Miss Reginetta d’Italia, la cui finale si terrà il giorno 4 settembre.

 






venerdì 27 agosto 2021

PIOGGIA O NON PIOGGIA: GOBBETTI E AMICO GIARDINIERE A TIRARE SU “SCOASSE

Il brutto tempo non sembra fermare chi è armato di buona volontà e così è stato questa mattina, quando, sotto una pioggia non sferzante ma comunque fastidiosa, le due associazioni ambientaliste più incisive nel territorio si sono mosse per dare una pulita alla laguna dai rifiuti plastici.

Sull’imbarcazione di Nino Gobbetti, per il progetto Laguna Pulita, lo stesso Nino più Meimalin, una volontaria che con costanza pratica numerose pulizie periodiche nel territorio e due membri di Amico Giardiniere, Penzo Paolo, vicepresidente dell’associazione, e Brombo Micaela, consigliera della stessa, si sono ritrovati per ripulire l’area del Lusenzo, definito un favoloso lago all’interno della laguna.

Consistente la raccolta, nonostante a prima vista lo specchio d'acqua sembrasse pulito, ma qua si tratta di una questione di venti e di maree.

In condizioni ottimali i rifiuti plastici si raccolgono naturalmente sui due scivoli, quello a Sottomarina e quello a Borgo San Giovanni, dalle parti del cimitero, oltre che sull’area delle scuole, sul lato sud. 

Molti quindi i sacchi di rifiuti che si potrebbero evitare, le solite cassette di polistirolo e bottiglie sparse, oltre che tetrapack. In aumento la raccolta delle mascherine.

L’imbarcazione si è spinta in Canal Vena fino al Baby Mose alla volta di Santa Maria, sollevato per manutenzione.

Quello che è stato fatto questa mattina è stato un esempio di come potrà essere quando verrà acquistata l’imbarcazione per il progetto di Nino Gobbetti “I Clean The Sea For You” e l'imbarcazione, più piccola e più snella del 7 metri e mezzo di quella attuale, potrà spingersi anche dove ora non si riesce ad arrivare.

Lo stesso costo dell'operazione risulterà ben inferiore. Il giro fatto oggi anziché costare i 50 euro attuali andrà a incidere per circa 10 €. Un bel risparmio per le associazioni che vivono di contributi volontari e di sponsorizzazioni.

Quelle di oggi sono state tre ore all’insegna della collaborazione tra due associazioni che si prefiggono uno scopo in comune, una sinergia che può dare un risultato ben maggiore rispetto all’uno più uno uguale due. 

la stessa sinergia che si creerà il 5 settembre prossimo quando è prevista la pulizia di Ca’ Roman da parte di varie associazioni riunite nell'iniziativa organizzata da Amico giardiniere. In quell’occasione, collaboreranno per la buona riuscita dell’impresa i Venice Calls, la Cooperativa Sociale Veltro, il progetto Laguna Pulita di Nino Gobbetti, i Green Bei e i Retake di Padova. 

Allora chiunque potrà unirsi all’iniziativa. Si arriverà a Ca’ Roman o con il vaporetto o con imbarcazioni messe a disposizione dai volontari. Sarà compito di Veritas recarsi nel luogo concordato per il ritiro dei sacchi raccolti.






 

mercoledì 25 agosto 2021

COVID. VENETO, RELAZIONE SU REAZIONI AVVERSE AI VACCINI

Il Veneto è tra le prime Regioni d’Italia a porre una particolare attenzione alla segnalazione di tutte le reazioni a seguito della somministrazione di vaccini per il Covid-19, con quasi 15mila segnalazioni.

La reazione avversa osservata con maggior frequenza è quella che si manifesta sul sito dove è stata praticata l’iniezione, con gonfiori, arrossamenti e dolore.

Seguono febbre, stanchezza, mal di testa e dolori muscolari e articolari. 

Tutte queste reazioni, comunque non gravi e di entità lieve o moderata, si risolvono in poche ore, spesso in modo autonomo senza la necessità di ricorrere a trattamenti sintomatici. 

Si parla comunque di farmaci e come tutti i farmaci potrebbero, in rarissimi casi, dare luogo a reazioni allergiche. Per questo motivo chi fa il vaccino resta in osservazione per una quindicina di minuti in una saletta di attesa. 

Possono raramente ravvisarsi reazioni di tipo ansioso con sensazione di svenimento; il personale è quindi consapevole di prestare attenzione a eventuali traumi da caduta. 

Due sono le istituzioni che lavorano nella Regione Veneto per attendere all’emergenza Covid-19 e alle potenziali reazioni avverse. Si tratta del Centro Regionale di Farmacovigilanza Veneto e del Canale Verde.

Il primo si occupa delle attività di sorveglianza dei medicinali, svolgendo attività di coordinamento nella raccolta, gestione e valutazione delle segnalazioni di reazioni avverse; il Canale Verde consiste invece in un programma regionale con lo scopo di supportare gli operatori dei servizi vaccinali nei casi in cui la vaccinazione sia a rischio di reazioni e di gestire il sistema di sorveglianza delle reazioni avverse segnalate alla Farmacovigilanza

 


martedì 24 agosto 2021

RITORNA TUTTI I COLORI DI RIVA VENA

 

È il secondo anno in cui la manifestazione “Tutti i colori di Riva Vena” torna per riportarle la Fondamenta ai suoi fasti passati. Una scommessa lanciata sul campo da ASCOM Confcommercio, che vedrà gli artisti prendere a prestito lo scorcio della riva per loro più suggestivo, da immortalare sulle proprie tele. 

Il concorso si terrà sabato 28 agosto, in caso di maltempo verrà rimandato alla settimana successiva, con orario dalle 10 alle 16. Gli artisti potranno usare la tecnica che preferiscono e i dipinti dovranno misurare o 30x40 o 50x70.

I giorni successivi alla mostra le opere saranno esposte nelle attività cittadine. La giuria sarà composta  da nomi conosciuti in città nell’ambito artistico e culturale e alle opere migliori verranno distribuiti premi in denaro.


L’iniziativa scorso anno ha avuto un successo strepitoso, afferma Da Re, presidente di Confcommercio, oltre le migliori aspettative. Sia ASCOM che Diego Ardizzon, titolare della cicchetteria Nino Fisolo, situata proprio in Riva Vena, vogliono che questa bellissima Riva venga rivalutata e vogliono che questa iniziativa diventi un appuntamento fisso.

Ci sono tutti i segnali che mostrano quanto la Riva stia riaprendosi alla vita, sociale ed economica, spiega Ardizzon. Ci sono turisti, movimento, spettacoli, negozi che stanno riaprendo. Si sta lavorando nella giusta direzione.

Le schede di adesione al concorso e il regolamento sono disponibili anche nel profilo Facebook di Ascom.



MOSE

 

Dal 23 agosto al 3 settembre alla paratoia mobile del Baby Mo.S.E. in Canal Vena all’altezza di Santa Maria verranno eseguiti lavori di manutenzione da parte dei tecnici del Consorzio Venezia Nuova e di C.C.C. Cantieri Costruzioni Cemento S.p.A.

Rispetto alle fasi di manutenzione precedente in questa fase potrebbe essere necessario mantenere la paratoia in posizione di manutenzione anche nelle ore notturne.

Durante questo periodo il transito delle imbarcazioni sarà interdetto quindi anche in orario notturno da Porta Santa Maria al Ponte San Giacomo.

Nel caso in cui le operazioni terminassero prima del previsto, il canale sarà riaperto alla navigazione.



lunedì 23 agosto 2021

MARTEDI’ 24 AL CHIOSTRO DELLA CHIESA DI SAN DOMENICO: “L’INFERNO”

Dopo la pausa estiva riprende il festival Musica in Laguna d’arte, organizzato dall’Associazione Lirico Musicale Clodiense. 

La prima performance si terrà presso il Chiostro della Chiesa di San Domenico il giorno 24 agosto alle 21:30. Lo spettacolo consisterà in un’esibizione dal vivo con tema la colonna sonora del film muto “L’Inferno” con sassofono e live electronics ad opera di Marco Castelli, musicista jazz. si tratta del primo film muto italiano, datato 1911 con colonna sonora eseguita dal vivo. L’artista, Marco Castelli, veneziano, da anni è uno dei più importanti sassofonisti in ambito jazzistico, compositore, specializzato nell’esecuzione delle musiche da scena. 

Il tal modo l’evento entra nel circuito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante.

Il costo del biglietto d'ingresso è di 5 euro, in caso di pioggia lo spettacolo sarà realizzato all'auditorium di calle San Nicolò.



Si potrà accedere allo spettacolo solamente se muniti di green pass.

L'organizzazione suggerisce di prenotare telefonicamente il proprio posto al numero 3273324469.



 

domenica 22 agosto 2021

ESTRO E MAESTRIA NEGLI ALTORILIEVI DI MARCON

Nella suggestiva cornice del Palazzo delle Figure in centro storico a Chioggia, verso Vigo, viene inaugurata oggi, domenica 22 agosto, la mostra scultorea di Edoardo Marcon, realizzata in collaborazione con il figlio Davide. Una serie di altorilievi d’effetto, realizzati partendo da bozzetti disegnati, sui quali vengono studiate altezze ed eventuali rinforzi in modo da poter realizzare, con un certosino lavoro di scavo sul blocco grezzo, effetti tridimensionali degni delle migliori scuole. Edoardo Marcon coltiva la sua passione da piccolo, riuscendo a trasmetterla al figlio Davide. Entrambi decoratori di interni e di esterni portano il gusto italiano in giro per il mondo, in location importanti quali a Dubai o in Thailandia; a Toronto sono andati con la casa di moda Versace e poi, Germania, Lussemburgo, India, Arabia Saudita, in Irlanda. Due artisti di Chioggia che hanno portato un po’ di Chioggia, del meglio che Chioggia ha da offrire, in giro per il mondo, ricavando da ciò vanto onore per sé e per la città che rappresentano. Non solo hanno approntato mostre, ma sono stati chiamati per realizzare la decorazione di importanti ville rispondendo alle richieste di sceicchi e maharajah che amano circondarsi dell’italian style. Lo stesso interno del Palazzo delle Figure sta venendo ristrutturato dal lavoro delle loro sapienti mani, con il ripristino delle decorazioni e con la restaurazione dei dipinti già esistenti, che con il loro intervento vengono riportati a una nuova vitalità. E a Chioggia è dedicata la mostra. Merita andarla a visitare, la passione con cui gli altorilievi sono realizzati la si sente sulle parole dell’artista Edoardo. A breve partirà la mostra del figlio, Davide, al piano superiore del Palazzo delle Figure, in un ambito completamente diverso. Ma non vogliamo spoilerare nulla…

venerdì 20 agosto 2021

SABATO 21 AGOSTO DALLE 20 ALLE 24 “WALKING

Sabato 21 agosto prossimo un nuovo evento interesserà il centro storico di Chioggia, realizzato in collaborazione tra il Comune di Chioggia e ASCOM Confcommercio.

Dalle ora 20 alle 24 “Walking” approderà a Chioggia. Si tratta di un nuovo format nato per valorizzare i centri storici cittadini puntando sulle passeggiate urbane alla scoperta delle bellezze che valorizzano le nostre città.

Un percorso che unirà i vari punti di interesse con artisti e proposte di intrattenimento, stimolando l’interazione di chi parteciperà che sarà sollecitato a scattare foto e selfie da condividere sui social abbinandoli all’hashtag #walkingchioggia puntando lo scatto sui luoghi più pregevoli della città. 

A Chioggia gli show principali saranno firmati da Elementz Art e verranno realizzati in Piazza Vigo e Piazzetta San Domenico. Lo slogan della compagnia Elementz Art è “Performing Art Innovation” ed è specializzata nell’ideare e realizzare forme di intrattenimento innovative. 

In Piazza Vigo lo show sarà “il Carillon” dove una struttura circolare permetterà l’intreccio di tessuti realizzando inaspettate coreografie, accompagnate dalle musiche al pianoforte di Alex Bacci e dalla voce lirica di Federica Voltolina. 

In Piazzetta san Domenico verrà portato lo show “Sway Pole”. Qui le acrobazie degli artisti si svolgeranno sui gambi flessibili di due fiori giganti, che raggiungono l’altezza di circa 5 metri. Lo spettacolo sarà anticipato da un cammeo curato dal Centro di Formazione Danza, Gruppo Chorea.

Oltre a queste chicche, particolari e innovative nel mondo degli eventi nella nostra città, il corso di riempirà di altri nuclei attrattivi.

In Piazzetta Granaio una decina di artisti esporranno le loro opere illuminati dai “fiori di luce”; la Street Art in 3D darà valore all’area prospiciente il palazzo Municipale e i fiori giganti di Monica Dal Molin faranno da postazioni selfie.

Alla Loggia dei Bandi sarà la bravissima Serena Tarozzo a intrattenere il pubblico con le note melodiose del suo sax.

Inoltre la serata sarà completata da due spettacoli in movimento. Per i più piccoli ci saranno le bolle di sapone giganti e i giochi vintage.


Vi sembra poco? infatti non finisce qua.

Un angolo di Chioggia sarà dedicato a un raduno del Club 500 della Riviera del Brenta, mentre Ferro di Sant’Anna esporrà una serie di novità su due ruote. 

Saranno aperte per l’occasione le torri di Sant’Andrea e di San Domenico. Potrete salire fino alla cima ammirando un panorama inusuale.

Alla Torre di Sant'Andrea, oltre all’orologio più antico del mondo, ci saranno le miniature dei palazzi di Chioggia realizzati da  Angelo Carbonin, mentre la Torre di San Domenico vi verrà raccontata da un egregio Luciano Loffreda che vi farà vivere il suo passato.

Tra le altre attrattive per le quali vale la pena soffermarsi nel centro storico, la mostra di Andy Warhol al Museo civico della Laguna Sud, a pagamento, e il Museo di Zoologia adriatica Olivi a Palazzo Grassi, con ingresso gratuito.

Il centro storico sarà pedonalizzato fino alle 24:00

L’evento è stato ideato da ChioggiaTV. Alla sua realizzazione hanno contribuito il Comune di Chioggia, assessorato al Turismo, ASCOM Confcommercio, Gruppo Turismo e il sostegno di Banca Patavina.

 


DOMENICA 24 AL CHIOSTRO DELLA CHIESA DI SAN DOMENICO: “L’INFERNO”

Dopo la pausa estiva riprende il festival Musica in Laguna d’arte, organizzato dall’Associazione Lirico Musicale Clodiense. 

La prima performance si terrà presso il Chiostro della Chiesa di San Domenico il giorno 24 agosto alle 21:30. Lo spettacolo consisterà in un’esibizione dal vivo con tema la colonna sonora del film muto “L’Inferno” con sassofono e live electronics ad opera di Marco Castelli, musicista jazz. si tratta del primo film muto italiano, datato 1911 con colonna sonora eseguita dal vivo. L’artista, Marco Castelli, veneziano, da anni è uno dei più importanti sassofonisti in ambito jazzistico, compositore, specializzato nell’esecuzione delle musiche da scena. 

Il tal modo l’evento entra nel circuito delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante.

Il costo del biglietto d'ingresso è di 5 euro, in caso di pioggia lo spettacolo sarà realizzato all'auditorium di calle San Nicolò.

L'organizzazione suggerisce di prenotare telefonicamente il proprio posto al numero 3273324469.



 

domenica 15 agosto 2021

IL SALE DEL SUDORE ortolani marinanti del novecento


Una mostra che racconta un “come eravamo” quella che si tiene fino al 31 agosto presso la Galleria Studio G1 in calle San Giacomo.

Quadri in uno stile particolare, quasi naif, molto curati, realizzati nell’arco di oltre 40 anni sono quelli di Gianfranco Tiozzo Netti, un orticoltore appassionato del suo lavoro, così tanto da volerlo trasfigurare nei suoi dipinti. Questi, con colori vividi, descrivono scene di un quotidiano vissuto che ci permettono per un momento di vedere qual’era la vita dei marinati ortolani del secolo scorso.

Ne parla Piergiorgio Tiozzo Gobetto, il quale riporta l’attenzione sul mestiere dell’ortolano, un mestiere ora in via di estinzione ma che ha permesso di segnare un’epoca.





Gli ortolani, che siano stati proprietari o affittuari, hanno iniziato dissodando, lavorando, preparando orti dove c’erano dune di sabbia, e dove non sarebbe potuto crescere nulla. Col loro impegno, giorno dopo giorno, si sono guadagnati la possibilità di coltivare, di rendere fruttiferi terreni che non lo erano. Segnando un’epoca e trasformando la sabbia in un gioiello della tradizione clodiense. “Sabbia” in cui crescono le tipicità che ci rendono unici, che non si limitano al radicchio tondo, ma comprendono la zucca marinante (barucca), il carciofo violetto, e tanto altro.

L’epoca che rischia di andare nel dimenticatoio è quella che corre dall’800 al ‘900 e, per non perdere del tutto la memoria del passato i due testimoni vorrebbero che si potessero recuperare gli attrezzi degli ortolani in disuso, di cui magari qualcuno vorrebbe disfarsi, sempre che non lo abbia già fatto. 

Alla mostra si trovano una vecchia vanga, attrezzo principe dell’ortolano e una siringa risalente tra gli anni ‘50 e ‘60, che serviva per iniettare fertilizzante nel terreno. 

 Gli orari della mostra vanno dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20, tutti i giorni, per le giornate che vanno da venerdì a sabato, quindi anche oggi e domani l’orario serale sarà dalle 21 alle 23 



 

STUDIO G1: L'ARTE ASTRATTA DI VALERIANO LESSI

In calle San Giacomo alla Galleria d’Arte G1, ancora oggi e domani potete ammirare le opere astratte di Valeriano Lessio, un pittore dalla vicina Correzzola che realizza i suoi quadri dosando il colore a seconda di come accompagna, nell’attimo della creazione, le sue emozioni.

Nel tempo il suo stile è passato dal figurativo all’astratto in quanto non più soddisfatto di sottostare ai soliti canoni e di rappresentare gli stessi soggetti.

Il suo astratto nasce da studi, da corsi, dal documentarsi, e da un approfondimento, che lo hanno portato alla scoperta di questa nuova, per lui, dimensione artistica.

Un cambiamento che per Lessio ha rappresentato un grande salto.

Con questo stile riesce ad esprimersi liberamente, a sentirsi veramente libero, di sentirsi sé stesso e di dire ciò che in quel momento realmente percepisce.

Nella sua arte, come afferma, nulla è da capire ma solo da fare attenzione alle emozioni  che provoca nel nostro sentire.

Sono i colori che ci devono emozionare e da qui l’importanza del dosarli sulla tela, o su qualsiasi altro supporto l’artista decida di stenderli. 

Lessio usa solo la spatola e supporti unici per creare texture particolari stendendo smalti, acrilici, oli e usando tecniche miste.



 

sabato 14 agosto 2021

BAGNANTI PIÙ SICURI AL TROPICAL CON LA FISA

ACADEMIE INTERNAZIONALE - STAGE INTERNAZIONALE DI COMMEDIA DELL'ARTE: DA CHIOGGIA A VERSAILLES L'EUROPA IN MASCHERA

Academie Internationale - Stage internazionale di Commedia dell’Arte: Da Chioggia a Versailles l’Europa in maschera
Si tratta di uno stage facente parte di un progetto culturale per istituire all’interno della Regione Veneto un’Accademia Internazionale di Commedia dell’Arte al fine di promuovere ciò che ha contribuito alla fama del teatro italiano nel mondo.
Lo stage, primo Stage Internazionale di Commedia dell’Arte, si terrà all’Auditorium San Nicolò e nei locali dell’Università Popolare dal 16 agosto al 5 settembre e sarà patrocinato dall’assessorato alla cultura del Comune di Chioggia in collaborazione con i Comuni di Stra e di Soave.
È organizzato in Italia dall’Accademia Internazionale delle Arti dello Spettacolo della città di Versailles ed è diretto dal Maestro Carlo Boso. Vi  partecipano artisti internazionali oltre che nazionali.

Alcune iniziative che prevederanno rappresentazioni di scenari di Commedia dell’Arte in varie località del Veneto, tra cui Chioggia, saranno realizzate in collaborazione con la compagnia Bel Teatro di Padova e l’Accademia del Teatro in lingua Veneta di Vittorio Veneto.
Sono quindi previste sezioni aperte al pubblico che permetteranno ai partecipanti di accedere, a partire dal 7 settembre, a manifestazioni culturali organizzate in Francia, esattamente a Versailles e a Parigi ,e continuare in tal modo il percorso formativo.
La conclusione dello stage sarà nei giorni 18 e 19 settembre presso i giardini del
castello di Champs-sur-Marne nell’ambito delle giornate europee del patrimonio con rappresentazioni teatrali.








venerdì 13 agosto 2021

GIULIA BACCI ( LA VOCE DI ROVIGO): INTITOLIAMO IL SOTTO PASSO DI BRONDOLO A CHIARA PAVANELLO

GIULIA BACCI, la ragazza mora con gonna nera a sx

Oggi durante l’inaugurazione del sottopasso di Brondolo che collega al Parco Commerciale e al vicino Mc Donald’s, è stata proposta in via ufficiosa al sindaco Alessandro Ferro una bella iniziativa da parte della giovane cronista di un quotidiano locale, Giulia Bacci.

Il sottopassaggio per arrivare al Parco Commerciale e alla vicina paninoteca, molto frequentata dai giovani locali, si rivela provvidenziale per coloro che finora hanno raggiunto le due location attraversando la pericolosa e famigerata S.S. 309 Romea in bicicletta, mettendosi, a volte inconsciamente, in una situazione di pericolo.

Un rischio che è costato la vita a Chiara Pavanello, una solare 14enne, deceduta il 16 dicembre del 2017, un tragico sabato, mentre si recava al McDonald’s in bicicletta con i suoi amici, per passare una serata spensierata.

La città era rimasta ammutolita per la vicenda e molti genitori sono ora sollevati al pensiero che i loro figli non debbano più correre un rischio simile, ora con il sottopasso finalmente a disposizione della cittadinanza.

L’idea di Giulia Bacci, proposta al sindaco, è stata di titolare il sottopasso alla bella e giovane Chiara, ma come nel caso del Parco di Valli, non si può dedicare una qualsiasi struttura a una persona deceduta da meno di 10 anni. Non si può titolare il sottopasso ma una targa in memoria di Chiara la si può mettere.

Bene, che sia fatto. A ricordo della sua giovane vita spezzata e di tutte le giovani vite che, grazie al sottopassaggio, saranno più tutelate.


https://fb.watch/7m7hMV-NIu/




martedì 10 agosto 2021

TANTI EVENTI OGGI ALL'ASTORIA: CAMMINA, CAMMINA per VACANZE SICURE e BEACH VOLLEY

REGINETTE DI BELLEZZA JUNIOR E SENIOR FINALISTE A RICCIONE

venerdì 6 agosto 2021

ECCEZIONALI AVVERSITÀ ATMOSFERICHE DAL 25 AL 28 LUGLIO 2021: RACCOLTA SEGNALAZIONI DI DANNO ENTRO IL 13 AGOSTO

A seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni dal 25 al 28 luglio 2021 nel territorio della Regione del Veneto, il Presidente della Regione, con proprio decreto n. 116 del 27 luglio 2021, ha dichiarato lo “stato di crisi”.

Il Comune ha il compito di raccogliere le segnalazioni di danno da parte dei privati cittadini e delle attività economiche e produttive, e di inviarle successivamente agli uffici regionali deputati alla

ricognizione del fabbisogno per il ripristino dei danni subiti.

Si invitano pertanto i privati cittadini e i titolari di attività economiche e produttive ricadenti nel

territorio comunale, eventualmente danneggiati dalle eccezionali avversità atmosferiche

verificatesi nei giorni dal 25 al 28 luglio 2021, a far pervenire al Comune di Chioggia la

documentazione contenente le ricognizioni degli eventuali danni per mezzo dell'apposita

modulistica entro e non oltre venerdì 13 agosto 2021 con presentazione a mani presso l’Ufficio

Protocollo del Comune di Chioggia – previo appuntamento da concordare – o mediante spedizione

all’indirizzo di posta elettronica certificata chioggia@pec.chioggia.org.

La modulistica è presente sulla pagina del portale web del Comune (Home Page – Bandi e Avvisi):

https://www.chioggia.org/index.php?area=84&menu=243&page=1147&lingua=4&idnotizia=2048


ed è anche scaricabile all’indirizzo https://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile/archivio-

emergenze-anno-2021 Si precisa che le segnalazioni sono prodotte ai fini della ricognizione del fabbisogno per il ripristino

dei danni subiti dal patrimonio privato, dalle attività economiche e produttive e, le stesse, non

costituiscono riconoscimento automatico di eventuali contributi a carico della finanza pubblica per

il ristoro dei danni subiti.

Comunicato del comune di chioggia n. 99/2021




 


mercoledì 4 agosto 2021

UN WEEK-END ALL'INSEGNA DEL BEACH TENNIS

Un week-end all’insegna del Beach Tennis quello che si terrà al Centro Astoria in Lungomare Adriatico a Sottomarina, nelle giornate del 6, 7 e 8 agosto.

Per l’occasione i campi del Centro Astoria diventeranno l’arena imperiale del Beach Tennis con un evento in cui sport e divertimento daranno vita a un torneo il cui montepremi in palio consisterà in 2.000 euro in materiale tecnico.

Il giorno 6, venerdì, giocheranno gli under 16 in quattro competizioni; le altre categorie si distribuiranno tra le giornate di sabato 7 e domenica 8.

La giornata di sabato sarà trasmessa in diretta live dalle 16 alle 18 da Radio BCS con interventi di Cinzia Ricceri e Paolo De Grandis.

Al termine ci saranno gadget per tutti. 

L’evento è stato organizzato in collaborazione con Beach&Spritz.




 

lunedì 2 agosto 2021

MINDFULNESS: NUOVA CONSAPEVOLEZZA DI SÉ ATTRAVERSO UN CORSO ON LINE DELLA ULSS3 SERENISSIMA

Un percorso di Mindfulness, per acquisire una nuova consapevolezza di sé, viene messo a disposizione dei fruitori del Servizio Dipendenze dell’Aulss3 nel mese di agosto, all’interno del programma “Chiama e Vinci”. Si tratta di un percorso che viene svolto on-line in un ciclo di 8 incontri attraverso la piattaforma Meet. Chi vuole aderire al programma sarà affiancato da un team di psicologi del SerD per imparare a conoscere questa pratica, gestire le emozioni e i pensieri, riordinarli e riorganizzarli in completa riservatezza. Gli incontri sono a ciclo continuo, dal 4 agosto, ogni mercoledì dalle 18:15 alle 19:00. Sono un’opportunità per i pazienti, un’esperienza che può avere solo risvolti positivi.

BEATRICE DOPO LA DISCESA ALL'INFERNO SI TRASFERISCE A VENEZIA

Clodiacom, associazione formata da Sandro Varagnolo, Roberto Doria ed Emilio Pregnolato, che lo scorso anno aveva fatto parlare di sé con “La Scena del Crimine”,

quest'anno sta spopolando con l’installazione InonDant3 in Riva Vena.

Realizzata per ricordare i 700 anni trascorsi dalla morte di Dante, l’installazione ha avuto spazi nel TgR Veneto e nella rivista di settore Arte. 

Ad essa fa da corollario la mostra che si trova alla Casa del Glicine, in calletta Cipriotto in centro storico dove, tra le opere appese alle mura di mattoni d’epoca, c’è una bozza di un quadro ora in galleria a Milano, a Rocca Brivio Sforza, con altre 332 opere di artisti contemporanei a rappresentare ognuna una terzina del Poema dantesco. 




L’opera è stata ben delineata in una cornice letteraria a cura del prof. Franco Fabris che , con la collega Cristina Pappalardo, ne ha fatto un interessante libretto illustrativo riportante alcuni interventi letterari e un tema poetico realizzato a quattro mani, inerenti Dante.

Il quadro rappresenta una Beatrice che, collocata  nell’emisfero delle acque, scende agli Inferi, come descritto nel secondo Canto dell'Inferno, mentre le mani dei dannati cercano di ghermirla in quanto essa rappresenta l’unica via verso la salvezza, la Grazia Divina. 

Dante, un autore, l’unico, che tutti chiamano per nome come fosse una persona di famiglia, in queste opere di Sandro Varagnolo e dei Clodiacom assume una luce insolita, esprimendo una volontà di riemergere e di tornare alla luce che Chioggia dovrebbe fare sua.


VENETEX NON PROMETTONO MIRACOLI MA SONO ARRIVATI A 20 MILIONI DI CREDITI SCAMBIATI

Si è svolta mercoledì scorso la festa/convention di Venetex il circuito veneto (e nazionale) formato da una rete di imprese e professionisti che si scambiano beni e servizi tra le imprese. Nel piacevole contesto dell'approdo turistico Lusenzo incastonato tra la laguna e il verde, con tanto di orchestra e soprattutto per il tempo meteorologico che malgrado un bel po’ di nuvole minacciose ha sempre tenuto per alla presenza di un numero e interessato pubblico il broker Nicola Rampazzo ha aggiornato i presenti e gli operatori di Chioggia iscritti al circuito dei progressi di Venetex. Un trend assolutamente in crescita considerando che da qualche centinaio di migliaia di euro del 2016 si è arrivati al 2021 con complessivi quasi 20 milioni di euro scambiati. Da quello che abbiamo capito il circuito funziona in un modo molto semplice: gli aderenti a fronte di un canone fisso annuale “confezionato” a seconda della tipologia aziendale scambiano con clienti e fornitori di crediti utilizzando i crediti Venetex , quindi non una moneta alternativa tipo le criptovalute ma un semplicissimo baratto nel contesto della new economy digitale. “Non ci sono miracoli - ha spiegato Damiano Boscolo Chio di essediauto - però posso migliorare la mia attività, con Venetex siamo entrati in contatto con tantissime nuove aziende, sia per i nostri acquisti che per le nostre vendite e questo ci ha dato la possibilità di poter comprare e poter vendere in modo più semplice e anche più veloce infatti con questo metodo il pagamento è immediato.” Oltre a Damiano Boscolo di Essedi, in Venetex da tre anni, altri soci erano presenti all’incontro come la B2 srl, il Diagramma dei fratelli Scafidi, Supermercati Eurospesa, la Domus Clugie e altri. Per chi volesse maggiori informazioni su questo circuito può contattare la signora Alessandra Crocco referente di area come Venetex Ambassador tel 3479144740

APERTURA SOTTOPASSO DI BRONDOLO IMMINENTE

domenica 1 agosto 2021

CLODIACOM: NESSUNO E’ PROFETA IN PATRIA

“Nemo propheta in patria”. Si può dire che questo sia un detto esatto nel caso di Sandro Varagnolo e degli altri artisti dell'associazione Clodiacom di Chioggia, Emilio Pregnolato e Roberto Doria.

Le loro mani, l’installazione acquea che le ha viste protagoniste in Riva Vena dall’inizio di quest’estate e al centro di commenti non sempre favorevoli sui post di Facebook, sono sbarcate prima nella televisione regionale, con uno spazio dedicato su TGR Veneto, e ora sulla rivista ARTE, mensile patinato della Cairo Editore, specializzato nel settore artistico che, periodicamente, da risalto solo a pochi eletti.

In un trafiletto con tanto di foto, ARTE rende noto agli amanti del settore di tutta Italia, ma anche all’estero, l'arte italiana è infatti amata ovunque, che Chioggia fino al 5 settembre rende omaggio al Sommo Poeta con l’opera InonDant3 sottolineando anche la presenza dell’esposizione alla Casa del Glicine, iniziativa patrocinata dal Comune ma finanziata solamente dagli stessi autori

Probabilmente ARTE, che come tutte le riviste ama sapere e diffondere le notizie prima degli altri, avrebbe dedicato uno spazio maggiore all’opera se avesse saputo qualcosa prima dell’inaugurazione. Forse nessuno ha pensato a informare gli addetti del settore ma forse nessuno ha pensato alla portata che questa installazione avrebbe potuto avere.  





100 mani, come 100 sono i canti della Divina Commedia, divise in tre gruppi, come le cantiche a ricordare i 700 anni dalla morte di Dante.

Fotografate da tutti, apprezzate da molti e dileggiate da altri, ma arrivate a farsi conoscere con solo il passaparola arrivando a risultati che non molti altri qui a Chioggia possono dire di aver raggiunto in ambito artistico. 

L’installazione sarà visibile in Riva Vena fino al 5 settembre, in questo periodo alla Casa del Glicine la mostra a corollario dell’installazione sarà visitabile solo in alcune serate. 

Siamo convinti che le mani faranno ancora molto parlare di sé..